SOCIETA' FINANZIARIA REGIONE SARDEGNA
Incontro a Nuoro con gli imprenditori
"Già dai primi mesi del nostro mandato la Regione si è posta come facilitatore del dialogo tra banche, imprese e consorzi fidi. Questo ha portato, nello scorso febbraio, in Sfirs, alla stipula di un protocollo d’intesa, tra il Banco di Sardegna, la Banca di Sassari e i principali consorzi di garanzia collettiva fidi operanti in Sardegna. Il documento impegna alla rimodulazione dei debiti delle imprese che alla data della stipula si trovino in difficoltà nel pagamento delle rate previste nel piano di ammortamento originario. Le rate derivanti dalla rimodulazione saranno assistite dalla garanzia dei consorzi fidi nella misura massima del 50 per cento".

È quanto affermato dall’assessore della Programmazione, Giorgio La Spisa, durante l’incontro organizzato a Nuoro dal comitato che riunisce le aziende costituite ai sensi della Legge Regionale 28/84.

"Con la legge 28 - ha ricordato l'Assessore - ci si poneva l'obiettivo di favorire l'occupazione attraverso l'inserimento in attività produttive dei giovani, delle donne e delle categorie svantaggiate. Le alte percentuali delle incentivazioni costituivano il punto di forza della legge ma, allo stesso tempo, anche un punto di debolezza".

"La firma del documento - ha sottolineato il presidente della Sfirs, Antonio Tilocca - prosegue nella strada dell’accompagnamento e del sostegno alle imprese che la Giunta Regionale, anche attraverso l’acquisizione delle quote che hanno reso Sfirs società in house, porta avanti sin dal suo insediamento".
© 2017 Regione Autonoma della Sardegna